Il programma della XXVII edizione

Dal 3 al 7 agosto 2021 torna a Narni Scalo (TR) la 27ma edizione di Narni. Le vie del Cinema, la Rassegna del film restaurato diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi, e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, che ha curato anche il restauro di alcuni dei film in programma.

Lunedì 2 agosto 2021 apertura della rassegna con lo spettacolo Federico dei sogni: un omaggio a Federico Fellini, con la regia di Germano Rubbi e interpretato da Gianni De Feo, Germano Rubbi, e la fisarmonica di Daniele Mutino.

La rassegna sarà accompagnata dalla mostra fotografica La legalità e il cinema – Omaggio a Leonardo Sciascia.
Prima delle proiezioni il Trio pétillant ci allieterà con gli arrangiamenti delle colonne sonore della serata: alla tromba Fabrizio Antonelli; viola e violino, Eleonora Bisaccioni; al pianoforte, Andrea Francescangeli.
Nell’area Bimbe & Bimbi: attività e laboratori per bambine e bambini a cura di Roberta Rossi (Bobbina) e della Scuola di lingue Ayni Language Center.

Scarica qui il programma completo in PDF.

Seguiteci sul sito e sui social network di Narni. Le vie del Cinema: la pagina Facebook, l’account Instagram, il canale YouTube e il profilo Twitter.

Verso la nona edizione del cinema animato restaurato

Anche quest’anno su un secondo schermo verranno proiettati cinque film classici d’animazione, alcuni conosciuti, altri molto di meno.

Per molti bambini e bambine sarà di nuovo l’occasione per imparare ad amare il cinema.


Ad introdurre le proiezioni saranno di nuovo le narrazioni dell’educatrice, attrice e lettrice per l’infanzia Roberta Rossi Bobbina.

GLI 80 ANNI DI HAYAO MIYAZAKI

Il 5 gennaio 2021 compie 80 anni il maestro giapponese del cinema d’animazione Hayao Miyazaki, autore di cartoon per adulti che, grazie alla poesia e allo splendore visivo che contraddistinguono tutti i suoi film, ha affascinato anche i bambini e le bambine.

Le vie del Cinema hanno proiettato nel 2015 la versione restaurata in formato digitale di Porco rosso, singolarissima storia a disegni di un asso dell’aeronautica della Grande Guerra che attraversa fascismo e secondo conflitto mondiale.

Nel 2016 è stata la volta di La città incantata, capolavoro che si è aggiudicato l’Orso d’oro al Festival di Berlino e il Premio Oscar nel 2003 per il miglior cortometraggio d’animazione.