Restauro del film “La presa del potere da parte di Luigi XIV” di Roberto Rossellini

Continuiamo a raccontare alcuni dei restauri cinematografici che ruotano intorno alla rassegna Narni. Le vie del Cinema.

Questa volta parliamo del film La presa del potere da parte di Luigi XIV, film del 1966 diretto da Roberto Rossellini e realizzato originariamente per la televisione.

Il titolo originale dell’opera era infatti La prise de pouvoir par Louis XIV dato che è un film prodotto dal canale televisivo francese ORTF, che venne poi presentato al Festival di Venezia e distribuito nelle sale cinematografiche.

La trama del film tratta l’ascesa al potere di Luigi XIV, detto Re Sole, secondo una ricostruzione dei fatti piuttosto accurata e storicamente dettagliata.

Il primo restauro del celebre film è stato realizzato nel 1997 con il contributo di Comune di Narni, SGL Carbon, Istituzione Rossellini e Institut National de l’Audiovisuel, ed è stato realizzato su negativo 35 mm.


Il restauro è stato preceduto da una attenta ricognizione sui materiali originali esistenti, da una consulenza filologica su di essi e da un riscontro dei dialoghi originali per il ripristino della colonna sonora originale.

Questi gli interventi di restauro:

  1. Riversamenti con telecinema Bosch 3004/PP su formato Betacam SP e digitalizzazione del
    prodotto;
  2. Riversamento digitale della colonna sonora e restauro della colonna su Workstation Sonic
    Solution No Noise con consegna di in DAT finale;
  3. Trascrizione da DAT restaurato su magnetico 35 mm e trascrizione da magnetico su ottico e
    mixaggio;
  4. Stampa della prima copia sottoliquido con sottotitoli in italiano.

Il film, appena restaurato, venne poi proiettato nell’estate del 1997 per il pubblico della 3° edizione di Narni. Le vie del Cinema e alla presenza del figlio del regista, Renzo Rossellini, che ironizzò sul fatto che i primi film del padre non furono capiti, e dell’allora vice presidente del consiglio italiano, Walter Veltroni, che per primo lanciò l’appello al restauro cinematografico.

Narni: la prima città a collaborare al restauro di film

1997: Narni è la prima Amministrazione locale a raccogliere l’appello dell’allora ministro Veltroni: “Per salvare il cinema, ogni Comune adotti un film” cofinanziando il restauro dei film Ladri di biciclette di Vittorio De Sica e La presa del potere da parte di Luigi XIV di Roberto Rossellini.
All’iniziativa ha partecipato economicamente la fabbrica SGL Carbon di Narni Scalo, per celebrare i cento anni della propria attività.

Il 17 maggio di quell’anno vennero proiettati a Narni i due film nella nuova versione, realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Vittorio De Sica e l’Istituzione Roberto Rossellini.
In quell’occasione Manuel De Sica ha raccontato le condizioni disagiate in cui il padre ha dovuto realizzare il film, che non hanno però impedito che diventasse un capolavoro, mentre Renzo Rossellini ha ironizzato sul fatto che i primi film del padre non furono capiti.