Speciale David di Donatello

Pubblichiamo la bellissima foto di Giuliano Montaldo che consegna il David speciale alla carriera a Roberto Benigni durante la cerimonia ufficiale dell’edizione 2017.
Giuliano Montaldo, già direttore artistico della rassegna, Narni. Le vie del cinema, da febbraio 2016 riveste l’incarico di presidente ad interim di David di Donatello, il premio cinematografico più importante nel nostro Paese. Nell’anno 2007 ha ricevuto lui stesso
il David speciale alla carriera. Tantissimi gli applausi che hanno accompagnato la consegna del premio all’attore toscano. (Clicca sulle foto per ingrandirle).

giulianodavide

Alberto Crespi a Parma e Milano

A novembre ecco le presentazioni di “Storia d’Italia in 15 film” il libro di Alberto Crespi.
A Parma, 16 novembre ore 18,00 presso la libreria La Feltrinelli, nell’ambito di Parma Video Film Festival. Insieme ad Alberto Crespi presenteranno il libro Filiberto Molossi e Primo Giroldini. A Milano, 18 novembre ore 18,00 presso l’Archivio di Stato, nell’ambito di Bookcity 2016. Presenterà insieme all’autore Marta Perego. – Nella foto in basso Alberto Crespi insieme a Giuliano Montaldo e Mario Monicelli a “Le Vie del Cinema”. 

crespi-15

crespi-montaldo-Monicelli

 

Tutti i numeri della XXII edizione

3.000 i partecipanti alle proiezioni dei grandi classici restaurati, 1.000 le bambine e i bambini che hanno assistito alle proiezioni dei film di Walt Disney, 12 i film i proiettati (due ogni sera), 6 ospiti eccezionali tra registi, esperti di cinema e produttori che insieme al direttore artistico Alberto Crespi hanno introdotto le proiezioni, 56 i media che hanno parlato della rassegna: questi in sintesi i numeri dell’edizione 2016 di “Narni. Le vie del cinema”.

Numeri rilevanti per una rassegna che si dedica da ben 22 anni, per sei giornate consecutive. esclusivamente alla proiezione di pellicole italiane restaurate. Inaugurata nel 1995, la rassegna si è posta come obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza del restauro cinematografico, e per mantenere in vita il grande patrimonio del cinema italiano. In tutti questi anni la direzione artistica e gli organizzatori hanno sempre mantenuto fede a questi impegni attraverso un’attenta selezione delle 141 opere proiettate, anche grazie al coinvolgimento di esperti di cinema e di restauro cinematografico.sequenzafilm

Nel tempo l’iniziativa è cresciuta: accanto alla sezione principale è sorta la sessione dedicata alle proiezioni per i più piccini dei classici restaurati di Walt Disney, e moltissime sono le iniziative collaterali che accompagnano le proiezioni. Anche per la XXII edizione decine di volontarie e volontari hanno consentito di ideare, organizzare e coordinare gli allestimenti, realizzare eventi collaterali, gestire l’informazione, mentre tante realtà locali hanno contribuito con risorse economiche, oppure offrendo beni e servizi. L’impegno continua. Si è già al lavoro per il prossimo anno, perché prendersi cura del destino del cinema, oltre ad essere un valore, è un impegno che va continuamente sostenuto con idee e risorse. Un impegno da cui nessuno e nessuna si deve sentire escluso!