Carlo Croccolo a Le vie del cinema

Carlo Croccolo è stato protagonista nell’edizione 2005 di un evento “speciale”: per il film Totò e Carolina di Mario Monicelli, ha doppiato Totò dal vivo per le parti un tempo censurate e che mancano ad oggi dell’audio originale. Il film, restaurato tra il 1999 e il 2003, è uno dei classici della commedia italiana degli anni Cinquanta, e il suo interesse particolare risiede nel fatto che all’epoca della sua prima uscita, subì numerosi e drastici interventi di censura, soprattutto nei dialoghi.

A Narni è stato possibile vedere e soprattutto ascoltare, proprio grazie al doppiaggio dal vivo di Carlo Croccolo, le scene tagliate del film.

7dde5451d7561223dacdd5641bf56587

bellezza

26 Luglio Italiani brava gente

26 LUGLIO ITALIANI BRAVA GENTE 1964 / GIUSEPPE DE SANTIS
poster-italianiPresenta il film il critico e storico cinematografico Roberto Silvestri.
In Ucraina, nel 1941, italiani e tedeschi sono alleati contro i russi. Due italiani salvano Katia, una partigiana.
 Poco tempo dopo se la trovano davanti al plotone che deve fucilare dei partigiani. Una volta ancora riescono a farla fuggire. L’estate sta per finire e tra gli italiani arrivano tre partigiani russi che chiedono un medico per un loro compagno ferito. Il medico parte lasciando un ostaggio presso i suoi. Un contrattempo sulla via del ritorno fa sì che i due che l’accompagnavano vengano uccisi e la stessa sorte tocchi all’ostaggio. Arriva l’inverno, e mentre gli italiani marciano sul Don, i tedeschi sono accerchiati a Stalingrado. La lotta riprende e i russi respingono gli attacchi ormai deboli delle nostre truppe in rotta.

Il restauro è stato realizzato dalla Cineteca Nazionale presso il laboratorio di restauro Studio Emme ed è stato finanziato – attraverso il meccanismo dell’ArtBonus – dalla società Genoma di Paolo Rossi Pisu, figlio di Raffaele Pisu.

Curiosità dal Set
Fra gli attori principali risultano Arthur Kennedy e Peter Falk e Raffaele Pisu bolognese 94 enne, attore, comico, conduttore televisivo e radiofonico.

XXV anni di “Cinema & Storia” a Narni

Siamo alla venticinquesima edizione! É un traguardo davvero importante: sono 25 anni dedicati al Cinema, alla sua storia, ai suoi maestri e al restauro di capolavori italiani.Per l’occasione abbiamo stampato un opuscolo che racchiude la nostra storia con testi e immagini. Un racconto dedicato al pubblico che ci segue, e a tutti e tutte coloro che ne vorranno fare un uso di studio e di documentazione. La pubblicazione di 48 pagine è ricca di fotografie ed episodi. Si potrà chiedere all’ingresso del parco Bruno Donatelli a Narni Scalo, a partire dal 22 luglio, prima serata di “Narni, le vie del cinema”, oppure alla segreteria organizzativa della manifestazione, telefonando al numero 0744 747282. – Da oggi è anche disponibile online (Link per il download della pubblicazione completa in pdf)
ed-img10087144-990x873
Il cinema “ricrea la vita in movimento, la esalta”. A 25 anni dalla sua nascita, “Le vie del cinema” tengono ancora viva la celebre espressione di Fellini, che intendeva il cinema come “modo di raccontare una storia”. Con la proiezione di film italiani (e non solo) restaurati, il Festival di Narni Scalo ha, infatti, cercato di raccontare l’Italia attraverso i film, creando un evento inedito che congiunge storia e cinema. Inoltre, dal 2013, nel Parco Bruno Donatelli, è presente un secondo schermo, dove vengono proiettati film d’animazione anch’essi restaurati. Così Narni si propone di “allevare il pubblico di domani” attraverso l’esperienza di visione collettiva, in cui i bambini possono diventare per la prima volta “pubblico” e condividere fra loro le proprie emozioni. É proprio questo il fulcro del Festival: riscoprire il rito e la magia della visione collettiva, in questo caso all’aperto e gratuita per un pubblico esigente. Seguono alcune pagine dell’opuscolo. (Link per il download della pubblicazione completa in pdf)

0002

0004
0005

0006
0007
0008
0009
00010


14 luglio “La valigia dei sogni”

GIOVEDI 14 LUGLIO ORE 21,30
– Presentano Simone Annichiarico e Alessandro Boschi
La valigia dei sogni di Luigi Comencini + La bella e la bestia di Walt Disney.

Ancora un film rarissimo di Luigi Comencini / Italia, 1953, b/n, 84’ Soggetto di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; sceneggiatura di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; direttore di fotografia Vaclac Vich; musiche di Mario Nascimbeni; scenografia di Flavio Mogherini Con Umberto Melnati, Maria Pia Casilio, Elena Makowska, Roberto Risso, Pietro De Vico Un ex attore di cinema muto ha raccolto per anni spezzoni di vecchi film che utilizza per vari spettacoli privati. Quando la moglie di un ricco produttore si riconosce in un brano e si offende cominciano i guai. Restauro digitale realizzato dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano
– Per conoscere tutto il programma della XXII Edizione clicca.
– Per ascoltare la sigla 2016 di “Le vie del Cinema”.

valigia

Ore 21,00 / Schermo Walt Disney 

La bella e la bestia
(Beauty and the Beast) è un film d’animazione del 1991, prodotto dalla Walt Disney Feature Animation e distribuito dalla Walt Disney Pictures. È considerato il 30º classico Disney secondo il canone ufficiale, e il terzo del periodo del Rinascimento Disney. Il film è basato sulla fiaba La bella e la bestia di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont, e prende alcune idee dall’omonimo film del 1946. Il film è diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise e prodotto da Don Hahn. La musica del film è stata composta da Alan Menken e Howard Ashman.
– Per conoscere tutto il programma della IV Edizione del Cinema Animato clicca.

> Dillo con un fiore / 20,30. Si gioca con “La bella e la bestia” 
Tutti i bambini al Parco dei Pini, dopo le 20,30.  L’attività dedicata a questo cartone animato mette al centro dell’attenzione “la Rosa”. Il fiore è il vero punto di svolta del cartone animato… L’attività consiste nel realizzare delle rose con dei tovagliolini rossi e verdi di tessuto non tessuto e degli spiedini di legno… continua
bellaebestia

Cosa si mangia stasera al Ristorante del cinema Ciack?

É sempre ricca di sorprese l’iniziativa che vede ogni sera un ristorante di Narni esibirsi  con un menù cinematografico legato al film in proiezione nello spazio elegantemente allestito nel Parco dei Pini e gestito dall’Associazione dei Commercianti “Narninsieme”. Menù vantaggiosi per gli spettatori di “Le vie del Cinema”:
€ 15,00 per gli adulti ed € 8,00 per i bambini (compreso bevande e dessert).
– Sarà preferibile prenotare prima Tel.330 4316587 + 333 8627432.
> Spatzle di spinaci con panna e speck
> Stinco di maiale alla bavarese con patate
– Guarda il menu completo sera per sera.