5 Agosto 2020 – Il mestiere delle armi 2001 / Ermanno Olmi

Introdurrà l’attrice Sandra Ceccarelli.

Un film storico di Ermanno Olmi che tratta il delicato argomento della transizione, attraverso le ultime vicende della vita di Giovanni delle Bande nere, a cavallo fra l’età dei cavalieri e quella delle armi da fuoco.

Nonostante gli sforzi del comandante dell’armata pontificia, Roma viene saccheggiata dai Lanzichenecchi nel 1527. Il film si conclude con la morte di Giovanni, per una cancrena sviluppatasi in seguito a una ferita a una gamba inflitta da un cannone.

Curiosità dal set:
La direzione della fotografia è stata affidata al figlio del regista, Fabio Olmi. La costumista, Francesca Sartori, ha vinto un David di Donatello, un Nastro d’argento, un Ciak d’oro e un premio Flaiano.
Ha vinto ben nove David di Donatello, tre Nastri d’argento nel 2001 e due Globi d’Oro nel 2001. Il restauro è stato realizzato dalla Cineteca Nazionale e dall’Istituto Luce.

4 Agosto 2020 – Il medico della mutua 1968 / Luigi Zampa

Introdurranno l’attrice ​Paola Tiziana Cruciani e il professore e Consigliere alla Comunicazione Sapienza Università di Roma ​Mario Morcellini​.

In questo film di Luigi Zampa del 1968, Alberto Sordi interpreta Guido Tersili, un medico disposto a tutto pur di far soldi sfruttando il sistema della mutua. Riesce ad accaparrarsi i mutuati di un suo collega deceduto di recente, e i suoi guadagni si fanno sempre più sostanziosi; i ritmi a cui è sottoposto lo portano però ad un collasso, che lo spinge a prendere la decisione di visitare i suoi pazienti in via telematica.

La pellicola è stata completamente girata a Roma ed è tratta dal romanzo del 1964 di Giuseppe d’Agata.

Curiosità dal set:

Il titolo internazionale della pellicola è ​“Be sick… it’s free”​ cioè ​“Ammalati… è gratis”
Sia il romanzo che il film furono criticati dall’Ordine dei medici per la loro natura satirica.

Ha vinto un David di Donatello, un Nastro d’argento e un Globo d’oro nel 1969.

Restauro del film realizzato dalla Cineteca Nazionale.

Lavori in corso per l’allestimento della XXVI edizione di Narni. Le vie del Cinema

Nel pieno rispetto delle regole anti Covid siamo pronti per allestire le due arene, quella per lo schermo principale e quella per i cartoni animati.


Riorganizzeremo gli spazi in modo di mantenere lo stesso numero di posti a sedere degli anni precedenti, ma anche per consentire lo svolgimento delle attività collaterali come i laboratori per i bambini e le bambine, le mostre di fotografia e il punto ristoro.

Vi aspettiamo!