Auguri a Giuliano Montaldo!

cropped-auguri-1.jpg

22 febbraio 2020… Auguri a Giuliano Montaldo!
Primo direttore artistico di Narni, le vie del cinema, Giuliano Montaldo ha contribuito con i suoi film al progresso della cultura italiana e alla conservazione della memoria del nostro paese. Molte delle sue opere sono sinonimo di impegno civile e ci mostrano il peso dell’intolleranza attraverso i secoli, mentre il suo cinema di genere getta uno sguardo impietoso sulla società italiana.
Giuliano Montaldo ha fatto di tutto: ha frequentato l’opera lirica e la televisione, ha attraversato la letteratura ed è stato attore, ha diretto rassegne. É stato ed è un grande narratore di storie che ha mostrato un grande affetto ed interesse verso la città e la comunità di Narni. Anche grazie a lui si è concretizzato in Italia l’impegno per il restauro delle opere dell’arte cinematografica e per la loro divulgazione. Grazie a lui Narni, le vie del cinema è diventato un appuntamento importante per la città e per le persone che amano il cinema.

auguri

 

Donne + Narni + Cinema

cropped-londra-1.jpg

Il cinema Mario Monicelli di Narni in via Vittorio Emanuele n. 22, è una tappa di uno dei quattro itinerari urbani di cui si compone la guida-libro Donne+Narni”. Per dare forma al silenzio. Guida a storie e percorsi femminili della città, pubblicata a gennaio a cura del Comune di Narni. Itinerari che incrociano percorsi tematici come la maternità, il lavoro, la cittadinanza l’arte e la scrittura: un’esplorazione che rende visibili e fa parlare tutte le donne, e non solo le poche eccezioni che sono entrate nel pantheon maschile.Nella sosta davanti al cinema, la guida invita a riflettere sul fatto che nel cinema la disparità tra uomini e donne resta ancora alta, per la regia, la sceneggiatura, la produzione, e per tutti i mestieri (operatrici, foniche, direttrici di fotografia, compositrici di musica). Le donne sono invece la maggioranza nei settori del casting, del trucco e dei costumi. (Continua ingrandendo le immagini sotto riprodotte).

La pubblicazione è di 248 pagine, con più di 300 fotografie recuperate da archivi pubblici e privati. Oltre ai luoghi storici di Narni, ritraggono donne che hanno vissuto e vivono a Narni, o che hanno lavorato in città: operaie, contadine, artiste, scrittrici, casalinghe, suore, commercianti e madri.

La guida si può acquistare presso alcuni esercizi commerciali di Narni e Narni Scalo, o direttamente presso l’ufficio Pari opportunità del Comune di Narni (tel. 0744/747282).
Layout cop genn
Cinema Monicelli
Album

Una casa museo per Alberto Sordi

londra

La storica casa di Alberto Sordi di via Druso 45 a Roma, progettata negli anni trenta da Clemente Buseri Vici, diventerà il “Museo Alberto Sordi”. Dal 7 marzo al 29 giugno il pubblico potrà, per la prima volta, ripercorrere passioni e segreti dell’artista romano a cento anni dalla nascita. Alberto Sordi si sentiva “del” suo pubblico. E la scelta di far diventare un museo la sua casa, la quale in questo modo diventa un luogo aperto al suo pubblico, è stata presa come naturale prosecuzione dell’amore e della generosità che questo artista ha sempre provato nei confronti della “sua” gente. (Scarica i poster dei film più belli di Alberto Sordi).

villa-sordi
stripsordi

Nella villa verrà ricollocato l’archivio personale di Alberto Sordi, il cui trattamento e conservazione sono stati curati dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. L’archivio è costituito da documenti cartacei e da film (oltre 5.500 pellicole), e rappresenta il primo nucleo del Museo, che nel futuro ospiterà anche lasciti di altri artisti. Il Museo sarà visitabile a piccoli gruppi e su prenotazione scrivendo a museosordi.segr@libero.it.
www.fondazionemuseoalbertosordi.org

sordi-mostra sordi-i-vitelloni images_Cultura_alberto-sordi Gastone1 1434277043442114092_ddf711a3fe89849d8adf5510279408a1

Le vie del cinema: verso la XXVI edizione

cropped-taxi-ok

Quest’anno ricorreranno due centenari importanti per il cinema italiano: la nascita di Federico Fellini e quella di Alberto Sordi, personaggi che avrebbero stravolto e arricchito il cinema italiano. Nel corso degli anni Le vie del cinema hanno proiettato sei film girati da Federico Fellini, uno con la regia di Alberto Sordi nell’edizione 2019 (Polvere di stelle) e tredici film in cui Sordi ha ricoperto il ruolo di attore. La XXVI edizione sarà l’occasione per ricordarli di nuovo. Sotto, immagini tratte da I vitelloni, un film del 1953 diretto da Federico Fellini, da notare insieme ad Alberto Sordi il fratello del regista, Riccardo Fellini con il cappello. https://it.wikipedia.org/wiki/I_vitelloni



4943f19336824989fb192b4852bb0f77-1024x588