Il programma della XXVII edizione

Dal 3 al 7 agosto 2021 torna a Narni Scalo (TR) la 27ma edizione di Narni. Le vie del Cinema, la Rassegna del film restaurato diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi, e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, che ha curato anche il restauro di alcuni dei film in programma.

Lunedì 2 agosto 2021 apertura della rassegna con lo spettacolo Federico dei sogni: un omaggio a Federico Fellini, con la regia di Germano Rubbi e interpretato da Gianni De Feo, Germano Rubbi, e la fisarmonica di Daniele Mutino.

La rassegna sarà accompagnata dalla mostra fotografica La legalità e il cinema – Omaggio a Leonardo Sciascia.
Prima delle proiezioni il Trio pétillant ci allieterà con gli arrangiamenti delle colonne sonore della serata: alla tromba Fabrizio Antonelli; viola e violino, Eleonora Bisaccioni; al pianoforte, Andrea Francescangeli.
Nell’area Bimbe & Bimbi: attività e laboratori per bambine e bambini a cura di Roberta Rossi (Bobbina) e della Scuola di lingue Ayni Language Center.

Scarica qui il programma completo in PDF.

Seguiteci sul sito e sui social network di Narni. Le vie del Cinema: la pagina Facebook, l’account Instagram, il canale YouTube e il profilo Twitter.

Quest’anno Roberta Rossi Bobbina non sarà sola a svolgere le attività e i laboratori prima della proiezione dei film d’animazione.

Collaborerà con lei la Scuola di Lingue AYNI, che organizza corsi per bambine e bambini a partire dai 4 anni di età, seguendo il principio che conoscere una nuova lingua deve essere un percorso naturale e divertente.

GLI 80 ANNI DI HAYAO MIYAZAKI

Il 5 gennaio 2021 compie 80 anni il maestro giapponese del cinema d’animazione Hayao Miyazaki, autore di cartoon per adulti che, grazie alla poesia e allo splendore visivo che contraddistinguono tutti i suoi film, ha affascinato anche i bambini e le bambine.

Le vie del Cinema hanno proiettato nel 2015 la versione restaurata in formato digitale di Porco rosso, singolarissima storia a disegni di un asso dell’aeronautica della Grande Guerra che attraversa fascismo e secondo conflitto mondiale.

Nel 2016 è stata la volta di La città incantata, capolavoro che si è aggiudicato l’Orso d’oro al Festival di Berlino e il Premio Oscar nel 2003 per il miglior cortometraggio d’animazione.