7 luglio: Il Gattopardo

infografica2017
>>>>
 VENERDI 7
 LUGLIO 2017
16.00 CINEMA & STORIA A OVEST NIENTE DI NUOVO
LA GUERRA SUL FRONTE FRANCO-GERMANICO
21.00 MARY POPPINS WALT DISNEY  
21.30 IL GATTOPARDO LUCHINO VISCONTI
PRESENTANO M. GABRIELLA GIANNICE E ALBERTO ANILE

Venerdì 7 luglio la grande guerra al confine tra Francia e Germania nell’incontro dal titolo “Ad ovest niente di nuovo. La guerra sul fronte franco-germanico”. La sera sarà la volta del classico di Luchino Visconti Il Gattopardo, del 1963, il capolavoro ispirato al romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. A presentare il film  Interverranno Maria Gabriella Giannice e Alberto Anile, storici del cinema, autori del libro “Operazione Gattopardo” edito nel 2013 da Le Mani e poi da Feltrinelli.
gattotre

NOTE SUL RESTAURO Il Gattopardo (1963)
(Italia-Francia, 1963) durata della copia restaurata: 186 eseguito a risoluzione 4k, a partire dal negativo ori ginale del1963. Le lavorazioni sono state effettuate presso il Laboratorio L’lmmagine Ritrovata di Bologna grazie alla collaborazione tra la Cineteca Nazionale, la Fondazione Cineteca di Bologna, The Film FoundationPathé, Fondation Jeròme SeydouxPathé, Twentieth Century Fox. Il restauro è stato promosso da Gucci e The Film Foundation, Digital Picture Restoration e Colorworks ed è stato presentato nel 2010 alla 24a edizione del Festival del Cinema Ritrovato di Bologna.
ilgattopardo
librogatto

4 luglio: Quien sabe?

>>>> MARTEDI 4 LUGLIO 2017
16.00 TUTTE LE CAPORETTO D’ITALIA
21.00 LE AVVENTURE di ICHABOD E MR. TOAD WALT DISNEY  

21.30 QUIEN SABE?
PRESENTANO CHRISTIAN UVA E AMEDEO FENIELLO

Il pomeriggio di martedì 4 luglio sarà la volta dell’incontro “Tutte le Caporetto d’Italia”, con Nicola Labanca, docente di Storia contemporanea all’Università di Siena: momento di riflessione sulla sconfitta in guerra. Quien sabe? È il titolo del film diretto nel 1966 da Damiano Damiani che verrà proiettato la sera: uno dei western più politici degli anni ’60 e tra i titoli più importanti di un genere che in quel decennio ha interpretato gli umori terzomondisti e rivoluzionari della società italiana. Ne parleranno due storici, Christian Uva (docente di cinema all’Università di Roma3 e autore di numerosi saggi sul western italiano e sui suoi risvolti politici) e Amedeo Feniello (storico del medioevo e grande appassionato di cinema, del western in particolare). Restauro a cura della Cineteca Nazionale. – Nelle immagini un Poster in lingua spagnola del film “Quien sabe?”.

NOTE SUL RESTAURO Quien sabe? (1966)

Quién Sa be? di Damiano Damiani (1966) durata della copia restaurata (DCP): 122′ La Cineteca Nazionale, in collaborazione con l’avente diritto, Surf Fi lm, ha curato e finanziato il restauro digitale del film, finalmente nella versione integrale. Il negativo originale a due perforazioni (Techniscope) è stato trascritto in digitale a 2k e confrontato con i tagli di censura e con una copia positiva d’epoca della versione integrale, approvata da Damiano Damiani, materiali conservati nell’Archivio della Cineteca Nazionale. Le lavorazioni sono state effettuate presso il laboratorio Stud io Ci ne di Roma con la supervisione della Cineteca Nazionale. Il restauro è stato presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2013.
quien_sabe-1966-a_bullet_for_the_general-mss-poster-7

quiensabekinski
– Sopra Damiano Damiani, Gian Maria Volontè e Klaus Kinski, sotto Amedeo Feniello e Chistian Uva docenti universitari e grandi appassionati di western.

fanelli

christian-uva

 

 

 

15 luglio “La terrazza”

VENERDÌ 15 LUGLIO ORE 21,30
– Presenta Giuliano Montaldo
La terrazza di Ettore Scola + Gli Aristogatti di Walt Disney.

Ricorderemo Ettore Scola, amico dei Narni. Le vie del cinema, scomparso il 19 gennaio di quest’anno, con uno dei suoi film più importanti e profetici, “La terrazza”, una lucidissima analisi della crisi della sinistra storica.

La terrazza: Italia/Francia, 1980, 155’ Soggetto e sceneggiatura di Age-Scarpelli e Ettore Scola; direttore di fotografia Pasqualino De Santis; musiche di Armando Trovajoli; scenografia Luciano Ricceri. Con Vittorio Gassman, Stefania Sandrelli, Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Jean-Louis Trintignant, Serge Reggiani, Carla Gravina, Milena Vukotic, Stefano Satta Flores. Durante una serata in terrazza, nella Roma radical-chic, vita pubblica e privata di alcuni personaggi dallo sceneggiatore in crisi al giornalista, al deputato PCI, all’amico in cerca di lavoro. Premio migliore sceneggiatura e premio migliore attrice non protagonista a Carla Gravina 33° Festival di Cannes. Nastro d’argento migliore sceneggiatura e Stefania Sandrelli migliore attrice non protagonista. Restauro digitale realizzato dalla Cineteca Nazionale in collaborazione con Dean film.

terrazza

Ore 21,00Schermo Walt Disney 
Gli Aristogatti (The Aristocats) è un film del 1970 diretto da Wolfgang Reitherman. È un film d’animazione prodotto dalla Walt Disney Productions, che presenta nell’edizione originale le voci di Phil Harris, Eva Gabor e Sterling Holloway. Il film è il 20º Classico Disney, ed è basato su una storia di Tom McGowan e Tom Rowe. La trama ha per protagonista una famiglia di gatti aristocratici, e racconta come conoscono un gatto randagio che li aiuta dopo che un maggiordomo li ha rapiti per ottenere l’eredità della sua padrona, che sarebbe dovuta andare a loro. Il film è noto per essere stato l’ultimo progetto cinematografico approvato da Walt Disney stesso
– Per conoscere tutto il programma della IV Edizione del Cinema Animato clicca.

aristogatti

> Gomitoli d’autore / 20,30. Si gioca al Parco dei Pini con “Gli Aristogatti” 
I micetti, assoluti protagonisti del cartone animato, ci insegnano che giocare con semplici oggetti casalinghi può essere veramente divertente. Verranno consegnate alle bambine eai bambini delle tavolette foderate con la parte ruvida del velcro e dei piccoli gomitoli di lana colorata. Ogni bambino potrà realizzare il proprio quadro lanoso facendo aderire al velcro
i fili a disposizione. La sua opera d’arte verrà poi esposta nella galleria del Parco dei Pini. L’opera va ovviamente firmata a mo’ di impronta di gatto (unendo la punta delle dita precedentemente colorate…). Continua
arisogatti g

Cosa si mangia stasera al Ristorante del cinema?

Le sorprese continuano con l’iniziativa che vede ogni sera un ristorante di Narni proporre  un menù legato al film in proiezione, nello spazio appositamente allestito nel Parco dei Pini e gestito dall’Associazione dei Commercianti “Narninsieme”. Menù vantaggiosi per gli spettatori di “Le vie del Cinema”: € 15,00 per gli adulti ed € 8,00 per i bambini (compreso bevande e dessert). – E’ possibile prenotare ai numeri 330 4316587 + 333 8627432.
> Manfricoli cacio e pepe
> Bufala romana tartufata
– Guarda il menu completo sera per sera.