22 > 27 luglio Cinema + Storia a Narni

poster-2019-contest

Dal 1995 Le vie del cinema sono un viaggio nella storia dell’Italia attraverso i capolavori del cinema. Anche la XXV edizione, che si svolgerà dal 22 al 27 luglio 2019, terrà viva la memoria dell’arte cinematografica proponendo sei film restaurati che ripercorrono la storia d’Italia e d’Europa. É un percorso parallelo al progetto European History Moving che cerca di rafforzare il sentimento di appartenenza all’Europa attraverso l’arte e la cultura. Attraverso le loro opere restaurate, i registi che  daranno vita alla manifestazione di quest’anno saranno, in ordine alfabetico: Liliana Cavani, Giuseppe De Santis, Luigi Maggi, Mario Mattoli, Alberto Sordi, Luigi Borgnetto, Paolo e Vittorio Taviani.

registi-2019

Cinema & Storia a Perpignan


ehm-perpignan

Si è svolto a Perpignan (Francia) il terzo incontro tra le scuole e le università che partecipano al progetto European History Moving, coordinato e gestito dal Comune di Narni. Nei cinque giorni di lavoro (3/8 giugno), le due Università di Volos (Grecia) e Motril (Spagna) hanno portato un contributo importante per la costruzione del video che le scuole superiori di Italia (Istituto Gandhi di Narni), Francia, Spagna, Grecia, Bulgaria, realizzeranno in vista dell’incontro di Narni, previsto dal 18 al 22 novembre 2019.
L’attenzione si è concentrata sul ruolo dell’arte e della cultura per rafforzare il sentimento di appartenenza all’Europa. L’arte è un linguaggio che non si ferma davanti alle frontiere, ma le scavalca. Il cinema è un linguaggio, ed è al tempo stesso uno strumento non solo per raccontare la storia dell’Europa, ma anche per affermare i principi di tolleranza e di rispetto delle diversità, che sono alla base della cittadinanza europea. – Le foto dell’incontro. Per il Comune di Narni hanno partecipato Mirella Pioli e Alessandro Fausti.

perpignan-2
perpignan-3

Sono stati quindi condivisi i contenuti principali del prossimo incontro a Narni: gli studenti e le studentesse (18 per ogni scuola) illustreranno il lavoro svolto nelle rispettive scuole su Cinema&Storia, e si confronteranno sul loro sentimento rispetto all’Europa, anche attraverso una loro esperienza diretta (un libro, un film, una canzone).

Il cuore del progetto è proprio lo scambio di buone pratiche, e rafforzare in questo modo l’identità europea utilizzando gli strumenti della storia e del cinema.

“Differenti insieme”

“Differenti insieme”. queste le parole d’ordine con cui si è concluso l’incontro che si è svolto ad Atene dal 12 al 16 marzo 2019 tra le scuole e le università che partecipano al progetto European History Moving, coordinato e gestito dal Comune di Narni.

Ospiti dell’Istituto “Platon School”, nei cinque giorni di lavoro docenti e formatori di cinque scuole di istruzione superiore di Italia, Francia, Spagna, Grecia, Bulgaria, hanno illustrato le esperienze realizzate con i propri studenti e studentesse sull’insegnamento della storia attraverso il cinema, confrontandosi sui diversi approcci metodologici.

Grazie al contributo delle università di Volos (Grecia) e di Motril (Spagna), si sono svolti laboratori sulla storia del cinema e le politiche europee, su “come guardare” un film da un punto di vista storico, e sui software da utilizzare per realizzare uno short-movie.

L’incontro si è concluso con l’impegno di trasferire alle singole scuole le tecniche e le didattiche sperimentate e condivise sull’insegnamento della storia attraverso il cinema, al fine di realizzare un video sulla creazione di un’identità europea partendo dalle differenze dei singoli paesi. Il cinema è uno strumento che può facilitare questo processo.

Il prossimo incontro si terrà a Perpignan (Francia) dal 3 al 7 giugno 2019 presso la scuola secondaria Lycee Polyvalent Jean Lurcat.

atene-2atene3atene-1

 

A Narni: European History Moving

Dal 14 al 16 novembre si incontreranno a Narni cinque istituti superiori e due università che, sotto il coordinamento e la responsabilità del Comune di Narni, daranno vita al progetto europeo European History Moving. Il progetto è stato finanziato nell’ambito del programma europeo per l’istruzione Erasmus+, la formazione, i giovani e lo sport. 
Questi i paesi partecipanti: Italia, Bulgaria, Francia, Grecia e Spagna. Il progetto prende vita dalla scommessa che, a partire dall’edizione 2017, ha contraddistinto Narni,
le vie del cinema: il recupero della memoria (del nostro cinema, e della nostra storia), tentando di unire le due esperienze, e coinvolgendo, oltre al pubblico del festival, anche istituti superiori e università, di Narni e non solo.

europa

Coniugare cinema e storia, adattare il cinema alla conoscenza e allo studio della storia: è una modalità di insegnamento e di visione a cavallo tra conferenza e spettacolo. È una metodologia, già sperimentata sotto la direzione artistica di Alberto Crespi, che verrà trasferita e condivisa in questo primo incontro tra i partecipanti.

filmhistory101-1