L’intervista ad Alberto Crespi sulla 27ma edizione di Narni. Le vie del Cinema.

Alberto Crespi, co-direttore della rassegna, presenta i film della nuova edizione ai microfoni di Federico Raponi, nel blog di Tutta Scena e nella rubrica Tutta Scena Cinema di Radio Onda Rossa 87.9 fm.

A “Le vie del cinema” i film restaurati dalla Cineteca Nazionale

Partner importante di Le vie del cinema è anche per il 2021 il Centro Sperimentale di
Cinematografia – Cineteca Nazionale
, che metterà a disposizione della rassegna alcuni dei suoi più recenti restauri.


Per dare senso compiuto agli interventi di restauro è necessario far uscire i prodotti della settima arte dai depositi per offrirli alla visione del pubblico, perché possa ammirarli nella loro bellezza originaria.

E così la Cineteca Nazionale offre la possibilità di vederli in “mostra” a Narni.

I 70 anni di ACHTUNG BANDITI!

Nel 1951 usciva il film d’esordio del regista Carlo Lizzani Achtung! Banditi!, il cui protagonista, accanto a Gina Lollobrigida e Andrea Checchi, è il futuro regista Giuliano Montaldo.

Raro esempio di film sulla resistenza “urbana”, girato nella Genova operaia e popolare, fu prodotto “dal basso”, dalla Cooperativa Spettatori e Produttori Cinematografici, attraverso una sottoscrizione popolare.

E’ stato proiettato nella versione restaurata ad opera del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale nell’edizione 2008 di Narni, le vie del cinema, alla presenza di Lizzani.

2 novembre 2020: 45 anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini decide di diventare regista nel 1960 e nel 1961 gira il suo primo film “Accattone”, l’esordio più folgorante del cinema italiano assieme a “Ossessione” di Visconti e “I pugni in tasca” di Bellocchio.

Pasolini porta il cinema nelle borgate romane, raccontando la parabola di un “Cristo delle periferie”, un protettore di prostitute con il nome di battaglia di Accattone. Franco Citti è il protagonista, i suoi fratelli Sergio (assistente di Pasolini e “garante” della romanità del linguaggio) e Silvio appaiono in piccoli ruoli, così come le scrittrici Elsa Morante e Adele Cambria. Bernardo Bertolucci era l’aiuto-regista.

Il film, restaurato dalla Cineteca Nazionale con il contributo del Centro Studi Pier Paolo Pasolini e della Città di Casarsa della Delizia, è stato proiettato nell’edizione 2008 di Narni. Le vie del Cinema.