6 AGOSTO 2021: CARO DIARIO di Nanni Moretti – 1993

Introdurranno la proiezione:

  • Renato Carpentieri, attore che interpreta il ruolo di Gerardo nell’episodio Le isole
  • Giulio Base, attore che nel film interpreta un ruolo piccolo ma indimenticabile.

Soggetto di Nanni Moretti; sceneggiatura di Nanni Moretti; fotografia di Giuseppe Lanci; montaggio di Mirco Garrone; musiche di Nicola Piovani; scenografia di Marta Maffucci

Con Nanni Moretti, Renato Carpentieri, Antonio Neiwiller, Claudia Della Seta, Lorenzo Alessandri, Raffaella Lebboroni, Marco Paolini, Moni Ovadia, Riccardo Zinna.

Trama: suddivisa in tre storie. 1) “In Vespa”: traversata di Roma, semideserta in agosto, che termina a Ostia là dove fu ucciso Pasolini; 2) “Isole”: gita alle Eolie; 3) “Medici”: rapporto su un’odissea sanitaria che N. Moretti ha vissuto a causa di un morbo di Hodgkin (sistema linfatico) che una catena di medici aveva diagnosticato in altro modo.

1994 – Premio per la migliore regia al Festival di Cannes
1994 – Nastro d’argento al regista
1994 – David di Donatello al regista e a Nicola Piovani per la migliore colonna sonora 1994 – Globo d’oro

Restauro digitale realizzato dalla Cineteca di Bologna

Leggi tutto il programma.

Compila il QUESTIONARIO per aiutarci a migliorare la rassegna!

5 AGOSTO 2021: A CIASCUNO IL SUO di Elio Petri – 1967

Introdurrà la proiezione:

  • Il professor Giulio Ferroni, massimo studioso di letteratura italiana, già docente alla Sapienza Università di Roma, in occasione del film, celebrerà il centenario della nascita di Leonardo Sciascia e del contributo al cinema da parte di questo grande scrittore e intellettuale.

Soggetto di Leonardo Sciascia (omonimo romanzo); sceneggiatura di Elio Petri e Ugo Pirro; fotografia di Luigi Kuveiller; montaggio di Ruggero Mastroianni; musiche di Luis Enriquez Bacalov; scenografia di Sergio Canevari.


Con Gian Maria Volontè, Irene Papas, Gabriele Ferzetti, Salvo Randone, Luigi Pistilli, Laura Nucci, Mario Scaccia, Luciana Scalise, Leopoldo Trieste, Giovanni Pallavicino, Franco Tranchina, Anna Rivero, Orio Cannarozzo, Carmelo Olivero.
Trama: un onesto laureato di provincia, intellettuale di sinistra, scopre il mandante di un duplice delitto in Sicilia.


1967 – Festival di Cannes / Premio miglior sceneggiatore a Elio Petri
1968 – Vincitore di quattro Nastri d’argento, tra cui quello al regista

Restauro digitale realizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino

Leggi tutto il programma.

Compila il QUESTIONARIO per aiutarci a migliorare la rassegna!

4 AGOSTO 2021: PADRE PADRONE di Paolo e Vittorio Taviani – 1977

Introdurranno la proiezione:

Soggetto di Gavino Ledda (omonimo romanzo); sceneggiatura di Paolo e Vittorio Taviani; fotografia di Mario Masini; montaggio di Roberto Perpignani; musiche di Egisto Sbarra; scenografia di Gianni Sbarra.


Con Omero Antonutti, Saverio Marconi, Marcella Michelangeli, Fabrizio Forte, Stanko Molnar, Marino Cenna, Nanni Moretti, Gavino Ledda
Trama: pastore di Siligo (Sassari), Gavino vive fino a vent’anni con il gregge tra i monti, strappato
alla scuola, separato dalla lingua, escluso dalla collettività. Durante il servizio militare in continente, studia e prende la licenza liceale. Esplode allora la ribellione contro il padre che, di fatto e per necessità, è stato lo strumento della sua separazione. Esce dallo scontro vincitore, colmo di pietà e di terrore.

1977 – Palma d’oro al Festival di Cannes
1978 – David di Donatello / Premio speciale a Paolo e Vittorio Taviani

Restauro digitale realizzato dalla Cineteca Nazionale

Leggi tutto il programma.

Compila il QUESTIONARIO per aiutarci a migliorare la rassegna!

3 Agosto 2021: IN NOME DELLA LEGGE di Pietro Germi – 1949

Introdurranno la proiezione:

  • Caterina Chinnici, deputata al Parlamento Europeo e figlia del magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia nel 1983, e il regista e direttore della fotografia
  • Daniele Cipri, già creatore insieme a Franco Maresco di Cinico TV e autore di numerosi lavori – come il film “Totò che visse due volte”.

Da un soggetto di Giuseppe Mangione (dal romanzo Piccola pretura di Giuseppe Guido Lo Schiavo); sceneggiatura di Mario Monicelli, Federico Fellini, Tullio Pinelli, Giuseppe Mangione, Pietro Germi, Aldo Bizzarri; fotografia di Leonida Barboni; montaggio di Rolando Benedetti; musiche di Carlo Rustichelli; scenografia di Gino Morici

Con Massimo Girotti, Jone Salinas, Camillo Mastrocinque, Charles Vanel, Saro Urzì, Turi Pandolfini, Peppino Spadaro
Trama: In Sicilia, un pretore si trova in conflitto con un potente latifondista. Lo aiutano, vincendo l’omertà e la paura, la popolazione locale e persino un capomafia. La Sicilia e la mafia (quella di vecchio stampo) raccontata (e mitizzata) dal giovane Germi tenendo d’ occhio i western di John Ford.

1949 – Vincitore di tre Nastri d’ argento, fra cui uno speciale al regista.

Restauro digitale realizzato dalla Cineteca Nazionale

Leggi tutto il programma.

Compila il QUESTIONARIO per aiutarci a migliorare la rassegna!