LA PASSIONE PER IL CINEMA DI CATERINA CHINNICI

Affrontando la tematica della legalità, Caterina Chinnici compie una panoramica sull’evoluzione della mafia come organizzazione criminale, fenomeno che è cambiato nel corso dei decenni, così come è cambiata la percezione sociale al riguardo.

Dal mafioso/uomo potente che si sostituiva alle latenti istituzioni, si è passati al periodo delle lupare e alla successiva era delle stragi, per arrivare ai giorni nostri, in cui la criminalità organizzata è all’interno delle istituzioni, opera come imprenditrice attraverso la corruzione e sgretola l’economia dall’interno.

Il cinema ha raccontato questa trasformazione, mostrando il cambiamento delle modalità operative della mafia, la percezione del fenomeno nelle diverse epoche e l’evoluzione delle tecniche di contrasto alla stessa.

Caterina Chinnici, figlia del giudice Rocco Chinnici, assassinato dalla mafia nel 1983, è una magistrata, e dal 2014 parlamentare europea.

L’intervista è stata realizzata il 3 agosto 2021 durante la 27ma edizione di Narni. Le Vie del Cinema.

Omaggio a Leonardo Sciascia

A celebrare il centenario della nascita di Leonardo Sciascia, e del contributo al cinema di questo grande scrittore e intellettuale, sarà allestita durante la rassegna Narni. Le vie del cinema una mostra fotografica sui film ispirati a Sciascia.


La mostra La legalità e il cinema – omaggio a Leonardo Sciascia, realizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia, è legata al libro di Fabrizio Catalano – nipote dello scrittore – e Vincenzo Aronica Sciascia e il cinema. Conversazioni con Fabrizio.