7 luglio: Il Gattopardo

infografica2017
>>>>
 VENERDI 7
 LUGLIO 2017
16.00 CINEMA & STORIA A OVEST NIENTE DI NUOVO
LA GUERRA SUL FRONTE FRANCO-GERMANICO
21.00 MARY POPPINS WALT DISNEY  
21.30 IL GATTOPARDO LUCHINO VISCONTI
PRESENTANO M. GABRIELLA GIANNICE E ALBERTO ANILE

Venerdì 7 luglio la grande guerra al confine tra Francia e Germania nell’incontro dal titolo “Ad ovest niente di nuovo. La guerra sul fronte franco-germanico”. La sera sarà la volta del classico di Luchino Visconti Il Gattopardo, del 1963, il capolavoro ispirato al romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. A presentare il film  Interverranno Maria Gabriella Giannice e Alberto Anile, storici del cinema, autori del libro “Operazione Gattopardo” edito nel 2013 da Le Mani e poi da Feltrinelli.
gattotre

NOTE SUL RESTAURO Il Gattopardo (1963)
(Italia-Francia, 1963) durata della copia restaurata: 186 eseguito a risoluzione 4k, a partire dal negativo ori ginale del1963. Le lavorazioni sono state effettuate presso il Laboratorio L’lmmagine Ritrovata di Bologna grazie alla collaborazione tra la Cineteca Nazionale, la Fondazione Cineteca di Bologna, The Film FoundationPathé, Fondation Jeròme SeydouxPathé, Twentieth Century Fox. Il restauro è stato promosso da Gucci e The Film Foundation, Digital Picture Restoration e Colorworks ed è stato presentato nel 2010 alla 24a edizione del Festival del Cinema Ritrovato di Bologna.
ilgattopardo
librogatto

Ci lascia Francesco Rosi

Ci lascia Francesco Rosi, amico di Narni e “Le vie del Cinema”. Nel 2014 abbiamo proiettato il suo capolavoro giovanile “Mani sulla città”. Il regista napoletano aveva 92 anni. Fra i più importanti autori italiani, raccontò i mutamenti della nostra società con uno suo stile unico e minimalista, per un cinema d’inchiesta. Cominciò giovanissimo con Luchino Visconti sin dal 1948,  in “La terra trema”.

1336651142-rosi

Rosi è morto a Roma, dove si era trasferito diversi anni fa dopo aver trascorso la giovinezza a Napoli. Intenso fu il suo rapporto artistico con il grande attore Gian Maria Volonté. Dopo oltre 60 anni di cinema di alta qualità il 12 maggio 2012, la Biennale di Venezia gli consegna per mano dell’amico Giuseppe Tornatore il Leone d’Oro alla carriera. Sarà l’ultimo grande italiano a vincere la statuetta. Seguono le immagini dei manifesti e dei personaggi che hanno caratterizzato il suo cinema.