“Tutti a casa” a Venezia 2016

Il film di Luigi Comencini Tutti a casa (1960): un evento importante nella serata di preapertura della 73 esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il capolavoro del maestro della commedia all’italiana, di cui si celebra quest’anno il centenario della nascita, è stato proiettato in prima mondiale nella versione restaurata. Il restauro digitale del film, a cura di Filmauro e CSCCineteca Nazionale di Roma, è stato possibile con i negativi originali messi a disposizione dalla casa di produzione di Aurelio e Luigi De Laurentiis. Le lavorazioni in digitale sono state eseguite presso il laboratorio Cinecittà Digital Factory di Roma. Il ritorno in pellicola 35 mm è stato realizzato presso il laboratorio Augustus Color di Roma. Il film, che racconta le vicende di un gruppo di soldati italiani sbandati dopo l’8 settembre, è interpretato da attori del calbro di Alberto Sordi, Eduardo De Filippo, Serge Reggiani, Nino Castelnuovo e tanti altri. Soggetto di Age e Scarpelli, ai quali si sono aggiunti per la sceneggiatura Marcello Fondato e lo stesso regista-autore.

Il 5 luglio 2009, in occasione della XV edizione di Narni, le vie del cinema, è stato proiettato il film Tutti a casa di Luigi Comencini, in una copia ristampata dalla Cineteca Nazionale. Nella tradizione che da 22 anni vede consacrata l’area di Narni Scalo al cinema italiano, nel luglio 2009 è stata intitolata una piazza al grande regista, alla presenza dei suoi familiari e dell’attore Nino Castelnuovo.unnamed222

Il manifesto del film fu realizzato dal pittore-cartellonista Enrico De Seta.
De Seta postertutti a casa

Condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+