XXVI Edizione del film restaurato – Programma 2020

Dalla prima edizione del 1995, l’obiettivo è stato sempre quello di sensibilizzare il pubblico sull’importanza del restauro cinematografico, e di mantenere in vita il grande patrimonio del cinema italiano. In tutti questi anni la direzione artistica e la struttura organizzativa hanno mantenuto fede a questi impegni, proponendo la visione di 159 opere dell’arte cinematografica, ogni sera a Narni Scalo gratuitamente nel magnifico parco pubblico Bruno Donatelli.

Da oggi seguiteci sul sito e sui social network di Narni. Le vie del Cinema: la pagina Facebook, l’account Instagram, il canale YouTube e il profilo Twitter.

Dal 4 all’8 agosto 2020 torna a Narni (TR) la 26ma edizione di Narni. Le vie del Cinema, la Rassegna di cinema restaurato diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, che ha curato anche il restauro dei film in programma.
Prima della proiezione “Musica da film” insieme al Trio pétillant: alla tromba Fabrizio Antonelli; viola e violino, Eleonora Bisaccioni; al pianoforte, Andrea Francescangeli.
Nell’area Bimbe & Bimbi: attività e laboratori per bambine e bambini a cura di Roberta Rossi (Bobbina).

MARTEDÌ 4 AGOSTO

Schermo Principale: IL MEDICO DELLA MUTUA di Luigi Zampa Italia, 1968, 98’
Un documento antropologico – e quindi storico – che descrive con toni beffardi comportamenti ben poco virtuosi profondamente radicati nella nostra società.

Schermo Bimbe & Bimbi: UN BURATTINO DI NOME PINOCCHIO di Giuliano Cenci Italia, 1971, 93′


MERCOLEDÌ 5 AGOSTO

Schermo Principale: IL MESTIERE DELLE ARMI di Ermanno Olmi IItalia/Francia/Germania, 2001, 109’
Un film che ricostruisce gli ultimi giorni di vita di Giovanni dalle Bande Nere.

Schermo Bimbe & Bimbi: ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE di Clyde Geronimi, Hamilton Luske e Wilfred Jackson USA, 1951, 75′


GIOVEDÌ 6 AGOSTO

Schermo Principale: SETTE UOMINI D’ORO di Marco Vicario Italia/Francia/Spagna, 1965, 90’
Film-documento sull’Italia degli anni ’60 e sul boom economico, un “giallo-rosa” su una rapina super-tecnologica in stile “Ocean’s 11”.

Schermo Bimbe & Bimbi: OPOPOMOZ di Enzo D’Alò Italia, 2003, 76′


VENERDÌ 7 AGOSTO

Schermo Principale: TIRO AL PICCIONE di Giuliano Montaldo Italia, 1961, b/n, 114’
Film d’esordio di Giuliano Montaldo, venne massacrato dalla critica perché toccava un argomento allora tabù (la Repubblica di Salò) e che, riproposto alla Mostra di Venezia nel 2019, è stato invece applaudito e apprezzato.

Schermo Bimbe & Bimbi: LE AVVENTURE DI TOFFFSY E L’ERBA MUSICALE di Pierluigi De Mas, Gian Andrea Garola Italia, 1974, episodi


SABATO 8 AGOSTO

Schermo Principale: E LA NAVE VA di Federico Fellini Italia/Francia, 1983, 132’
Il racconto dello scoppio della Prima Guerra Mondiale raccontato da Fellini attraverso un apologo poetico, onirico ma – come sempre – anche politico.

Schermo Bimbe & Bimbi: MARY POPPINS di Robert Stevenson USA, 1964, 138′

  • La parola ad Amedeo Carlo Capitanelli, formatore e performer della compagnia Occhisulmondo, che ci parlerà del legame tra Cinema e Teatro. Quali sono i 3 film che, secondo te, rappresentano al meglio il rapporto tra cinema e Teatro? Le risposte … Continua a leggere→
  • Auguri al primo e storico direttore artistico di Narni, le vie del cinema Giuliano Montaldo, maestro  nel combattere, attraverso i suoi film, la violenza, l’intolleranza, l’odio e l’ignoranza. Cittadino onorario di Narni, ci regala da 26 anni la sua vicinanza e ci trasferisce … Continua a leggere→
  • Roberto Nini, dell’associazione Narni Sotterranea, racconta i film più aderenti al tema del rapporto con il TERRITORIO. Quali sono i 3 film del passato (possibilmente italiani) che, secondo te, rappresentano al meglio il rapporto tra cinema e TERRITORIO? Galileo, Liliana … Continua a leggere→
  • E’ morto a 97 anni uno dei più importanti e premiati direttori della fotografia del cinema italiano e internazionale, Giuseppe Rotunno, detto Peppino. Grande collaboratore di moltissimi registi, due in particolare sono: Fellini, per i film Casanova, Satyricon, Amarcord, E … Continua a leggere→
  • 60 anni fa Franca Valeri è attrice protagonista di Leoni al sole di Vittorio Caprioli, film da sempre considerato la risposta napoletana ai Vitelloni di Fellini, ed è uno degli esordi più originali e dimenticati dei primi anni ’60. Liberamente … Continua a leggere→
  • Roberta Pagliai, direttrice del Museo Eroli di Narni, parla con noi della STORIA DELL’ARTE nel cinema.  Quali sono 3 film che, secondo te, rappresentano al meglio il rapporto tra cinema e STORIA DELL’ARTE? La dolce vita, Federico Fellini, 1960 Gomorra, Matteo … Continua a leggere→
  • 70 anni fa usciva nelle sale Guardie e ladri, film del 1951 diretto da Mario Monicelli in coppia con Steno: una commedia sul dramma della sopravvivenza quotidiana nella Roma del dopoguerra attraverso le storie di un ladro (Totò) e di … Continua a leggere→
  • Per la rubrica Cinema e… parliamo dell’importanza del CIBO nei film. Risponde alle nostre domande Filippo Costantini, della Sagra del Cinema. Quali sono 3 film che, secondo te, rappresentano al meglio il rapporto tra cinema e CIBO? I soliti ignoti, … Continua a leggere→
  • Nel 1951 usciva il film d’esordio del regista Carlo Lizzani Achtung! Banditi!, il cui protagonista, accanto a Gina Lollobrigida e Andrea Checchi, è il futuro regista Giuliano Montaldo. Raro esempio di film sulla resistenza “urbana”, girato nella Genova operaia e … Continua a leggere→
  • Inauguriamo la rubrica del 2021 con la testimonianza di Gabriele Acciacca, appassionato di fumetto. Un film che, secondo te, rappresenta al meglio il rapporto tra cinema e FUMETTO? Un film italiano che rappresenta meglio il rapporto tra film e fumetto … Continua a leggere→